Get Adobe Flash player

“PRINCIPI DELLA CARTA DEI DIRITTI DEI RAGAZZI AVVIATI ALLO SPORT”   

CONCETTI ESPRESSI DALL’UEFA ED ACCETTATI DALLA FIGC

I nostri giovani Calciatori hanno il diritto di:

-        Fare sport.

-        Divertirsi e giocare.

-        Beneficiare di un ambiente sano.

-        Essere circondati ed allenati da persone competenti.

-        Seguire allenamenti adeguati ai loro ritmi.

-        Misurarsi con giovani che abbiano le loro stesse possibilità di successo.

-        Partecipare a competizioni adeguate alla loro età.

-        Praticare sport in assoluta sicurezza.

-        Avere i giusti tempi di riposo.

-        Non essere campioni.

Anche l’UEFA, riunitasi in più occasioni con le 54 Federazioni calcistiche associate, nel trattare argomenti che riguardano il calcio giovanile (e quello di base in particolare), sottolinea i concetti espressi nella “Carta dei diritti” e, per conferire loro un significato più pregnante, li ha raccolti in un decalogo che riteniamo utile porre all’attenzione degli operatori del calcio giovanile:

$--        Il calcio è un gioco per tutti.

$--        Il calcio deve poter essere praticato dovunque.

$--        Il calcio è creatività.

$--        Il calcio è dinamicità.

$--        Il calcio è onestà.

$--        Il calcio è semplicità.

$--        Il calcio deve essere svolto in condizioni sicure.

$--        Il calcio deve essere proposto con attività variabili.

$--        Il calcio è amicizia.

$--        Il calcio è un gioco meraviglioso.

$--        Il calcio è un gioco popolare e nasce dalla strada……….

In queste affermazioni, riportate peraltro su un documento - video ufficiale, si richiama l’attenzione circa i modelli educativi a cui si devono riferire tutte le attività promosse, organizzate e praticate nei Settori Giovanili.

Negli intendimenti UEFA è considerato di estrema rilevanza il ruolo del calcio come agente efficace di integrazione sociale ed è per questo che il massimo organismo del calcio europeo invita le Federazioni a porsi il problema del “recupero” del calcio di strada (Grassroots Football), soprattutto come filosofia di fondo della didattica applicata.

Al fine di indurre le Federazioni Nazionali ad una maggiore attenzione al calcio di base e allo sviluppo delle attività secondo gli intendimenti appena descritti, la UEFA ha istituito la “UEFA Grassroots Charter”, la “Carta del Calcio di Base” a cui hanno aderito la maggior parte delle Federazioni Calcistiche Nazionali Europee che possiedono i requisiti minimi richiesti dalla UEFA stessa. La Federazione Italiana Giuoco Calcio ha aderito il 24 marzo 2009, con la sottoscrizione della “Carta” da parte del Presidente Giancarlo Abete e del Presidente della UEFA Michel Platini.

 

“CARTA DEI GENITORI”

I Genitori   non si devono dimenticare che:

$--        La scelta della disciplina sportiva spetta ai loro figli in totale autonomia e senza condizionamenti da parte loro.

$--        E’ loro dovere verificare che l’attività sportiva sia funzionale alla loro educazione e alla loro crescita psico-fisica, armonizzando il tempo dello sport con gli impegni scolastici e con una serena vita familiare.

$--        Devono evitare ai figli, fino all’età di 14 anni, pesanti attività agonistiche, salvo discipline formative, privilegiando lo sport ludico e ricreativo.

$--        Dovranno seguirli con discrezione per aiutarli ad avere con lo sport un rapporto equilibrato.

$--        Dovranno dire ai loro figli che per essere bravi sportivi e sentirsi felici nella vita non è necessario diventare dei campioni.

$--        Dovranno ricordare loro che anche le sconfitte aiutano a crescere perché servono per diventare più saggi.

$--        Al loro ritorno a casa non dovranno chiedere quanti gol abbiano segnato o subito, ma chiedere se si sono divertiti.

 

“CARTA DEGLI ALLENATORI DELL’ATTIVITÀ DI BASE”

Gli allenatori possono decidere di assumere due comportamenti tra di loro contrapposti: quello di allenatore proteso esclusivamente alla ricerca della vittoria, oppure quello dell’allenatore formatore, cioè che educa.

L’ALLENATORE CHE VUOLE VINCERE:

-        Esaspera l’allenamento fisico-atletico

-        Accentua l’allenamento tattico strategico

-        Trascura la costruzione delle abilità tecniche per mancanza di tempo e di rendimento immediato

-        Specializza precocemente i ragazzi nel ruolo

-        Utilizza la formazione tipo (fa giocare i più forti)

-        Imita i modelli di prestazione degli adulti e li adatta ai giovani

-        Insegna le malizie di gioco

-        Richiede sempre massime prestazioni (bambino- super)

-        Usa metodi addestrativi

-        Colpevolizza in caso di sconfitta.

L’ALLENATORE CHE VUOLE FORMARE :

-        Adegua l’allenamento fisico-atletico all’età dei propri atleti

-        Favorisce occasioni di gioco (strutturate, semi-strutturate, libere)

-        Educa le capacità tattiche e strategiche

-        Ottimizza i programmi di insegnamento- apprendimento della tecnica calcistica

-        Dedica tempo per costruire le abilità tecniche

-        Utilizza la formazione aperta al turn over

-        Sceglie modelli di prestazione adatti all’età

-        Promuove i valori sportivi (lealtà, fair play)

-        Richiede la massima partecipazione, compatibilmente con gli altri impegni

-        Usa metodi induttivi che prevedono la partecipazione dei ragazzi

-        Scinde l’esito della prestazione collettiva dalle prestazioni individuali.

In definitiva, il modello di calcio giovanile non deve essere un “giocattolo” che gli adulti costruiscono a loro misura, per una soddisfazione personale, bensì deve essere adatto ai bambini, i quali si divertono e imparano maggiormente giocando, piuttosto che vincendo (ma facendo molta panchina o toccando poche volte la palla).

L’allenatore formatore, pur di fronte ad una iniziale difficoltà organizzativa e logistica, sarà più portato a condividere il nuovo modello di gioco, poiché è inevitabile che tali procedure favoriranno indubbiamente la crescita motoria e tecnica dei giovani calciatori. 

  • Bicast
  • Anfabo
  • Magni & Motta
  • Car Service - Battistini & C.
  • Fa.Ro. Verniciature
  • Rossi Alberto
  • Fusè e Ghirimoldi
  • McDonalds
  • Redic
  • Comvitea
  • Centro Medico Gerenzano
  • Minumetal
1340224
Oggi
Ieri
391
5071

Il tuo IP: 34.204.194.190