Get Adobe Flash player

 JUNIORES LEGNANO - GIRONE A

 RITORNO - GIORNATA 1 - 30 GENNAIO 2016 – GERENZANO ORE 16.00

 

 GERENZANESE - AMOR SPORTIVA 3 - 0 (P.T. 2 - 0)

 P.T. 1’ Zumbè (G) su rigore, 20’ Rapi (G) S.T. 32’ D’Angelo (G)

  GERENZANESE – Curic, Fazzari, Todini, Recaj, Franchi, Josan, Mendola, Bosco (31’ ST - Cattaneo), D’Angelo, Zumbè, Rapi (12’ ST – Costanzo) N.E Colombo, Raimondi, Reina - Allenatore: Omar Stefani

 AMOR SPORTIVA – Lovera, Borroni, Cittera (23’ ST – Ferraioli), Castagna, Banfi, Panigada, Giudici (6’ ST – Caso), Busnelli, Porretta (12’ ST – Carnelli), Legnani (40’– Oggioni), Carioli (28’ ST – Fusetti) – N.E. Sgrò, Garini - Allenatore: Gennaro Pironti

Inizio del girone di ritorno che prosegue come era terminato quello di andata, vale a dire con una juniores convincente e vincente, anche se come sempre riesce a trovare il modo di complicarsi la vita.

A causa di squalifiche e infortuni difesa rivoluzionata, con il capitano Recaj nell’inedito ruolo di centrale. Al debutto due nuovi ’99 in arrivo dalla Mozzatese, Brendon Rapi e Alex Costanzo, che si danno il cambio nel corso della partita.

Pronti via e palla in profondità per D’Angelo, che parte in dribbling, entra in area, viene sgambettato, ma cerca di restare in piedi per arrivare ancora sulla palla senza riuscirci e cade. L’arbitro assegna il rigore quando non sono passati nemmeno trenta secondi, che Zumbè, per l’occasione in prestito dalla prima squadra, segna spiazzando il portiere con un tiro angolato a sinistra: 1-0.

L’Amor accusa vistosamente il colpo e non riesce a farsi vedere in avanti, mentre la Gerenzanese, schierata con il consueto 4-3-3, prende il controllo del gioco e tiene sotto pressione la difesa avversaria.

Al 19’ Bosco prende palla a centrocampo e lancia con estrema precisione D’Angelo, che entra in area e sull’uscita del portiere lo batte con un tiro a incrociare, che però sfiora il palo di sinistra ed esce di un niente.

Occasione del raddoppio rimandata di poco, perché al 20’ è ancora Bosco a lanciare perfettamente il debuttante Rapi, che dal limite lascia partire una bordata che batte sulla parte inferiore della traversa e si infila in rete: 2-0.

Poi è Zumbè a mettersi in mostra con un paio di conclusioni di testa, che però il portiere Lovera controlla.

Al 25’ fallo su Zumbè al limite dell’area; calcia Josan che aggira la barriera e colpisce in pieno il palo, Rapi riprende la palla e segna, ma in posizione di fuorigioco.

Al 30’ contropiede dell’Amor con un lancio lungo in avanti, il portiere Curic esce dall’area e respinge di piede, scontrandosi poi con Legnani che arrivava in corsa.

Al 33’ altra occasione da rete per la Gerenzanese, con D’Angelo che pesca Josan solo nell’area piccola con un assist perfetto, ma la conclusione del centrocampista è forte e incredibilmente imprecisa, finendo alta.

La ripresa inizia con una Gerenzanese che sembra rilassarsi troppo e che concede campo agli avversari. Al 6’ un liscio della difesa lascia arrivare palla a Porretta, che sull’uscita del portiere Curic lo anticipa, ma la palla sfila sul fondo.

All’8’ mischia in area della Gerenzanese e Mendola scivola, franando su un avversario e provocando un rigore a favore degli ospiti. Batte Legnani centrale e Curic respinge, altra mischia in area e difesa che riesce a liberare.

Sull’azione successiva Zumbè viene fallosamente fermato a centrocampo, battibecca con l’avversario e lo insulta sotto gli occhi dell’arbitro, che lo espelle direttamente.

Ridotta in dieci la Gerenzanese passa al 4-4-1, ma prima che riesca ad assestarsi concede un’altra palla gol all’Amor, che Carioli manda fuori da buona posizione.

A chiudere definitivamente la questione ci pensa, come al solito, D’Angelo, che riesce a sbagliare gol facili, ma si inventa poi reti belle e difficili.

Al 32’ cross in area sulla destra, D’Angelo stoppa di petto e mette giù la palla, parte in dribbling spostandosi in orizzontale verso la parte sinistra dell’area, converge verso la porta e di esterno batte il portiere mandando la palla a infilarsi vicino al palo destro: 3-0.

Nel finale scambio di colpi tra Josan e Caso, che vengono espulsi. Anche nei cinque minuti di recupero il risultato non cambia, con una Gerenzanese che controlla il gioco e l’Amor che non riesce più a rendersi pericolosa.

Ammoniti per la Gerenzanese Fazzari e Bosco per gioco scorretto; per l’Amor Sportiva Borroni, Cittera, Castagna, Poretta e Caso per gioco scorretto.

Espulsi Zumbè della Gerenzanese per insulti, Josan della Gerenzanese e Caso dell’Amor Sportiva per reciproche scorrettezze.

  • Rossi Alberto
  • Anfabo
  • Redic
  • Centro Medico Gerenzano
  • Fusè e Ghirimoldi
  • McDonalds
  • Fa.Ro. Verniciature
  • Car Service - Battistini & C.
  • Minumetal
  • Comvitea
  • Bicast
  • Magni & Motta
1340121
Oggi
Ieri
288
5071

Il tuo IP: 34.204.194.190