Get Adobe Flash player

 JUNIORES LEGNANO - GIRONE A

 ANDATA - GIORNATA 13 – 12 DICEMBRE 2015 - UBOLDO ORE 16.45

 

 PRO JUVENTUTE - GERENZANESE 0 - 4 (P.T. 0 - 1)

 P.T. 41’ De Ceglia (G) S.T. 25’ D’Angelo Andrea (G), 43’ De Ceglia (G), 47’ Todini (G)

 PRO JUVENTUTE – Stefanini, Caldera, Rossetti (27’ ST – Gravino), Algeri, Volontè, Calendi, Borghi, Pedretti (17’ ST – Stefano), Grieco, Mastropaolo (12’ ST – Bergomi), Morandi N.E. Piersanti - Allenatore: Alessandro Pedretti

 GERENZANESE – Curic, Fazzari, Todini, Kuhn, Basilico, Laudicina (6’ ST – Bosco), Perfetti, Recaj (46’ ST – Franchi), D’Angelo, Labonia, De Ceglia (45’ ST – Cattaneo) N.E. Colombo, Raimondi, Giaquinto, Jabrane - Allenatore: Omar Stefani

La Gerenzanese termina il girone di andata con una vittoria convincente, anche se  avrebbe dovuto chiudere la partita già nel primo tempo, quando invece sbaglia troppe occasioni da gol e lascia in partita i padroni di casa fino al raddoppio, giunto a metà del secondo tempo. Poi dilaga nel finale, come la scorsa settimana con l’OSAF.

Primo tempo giocato a una sola porta, con la Gerenzanese che costringe nella propria metà campo i padroni di casa.

Già al 5’ De Ceglia viene servito sulla sinistra, entra in area, ma sull’uscita del portiere alza troppo il pallonetto, sprecando una chiara occasione da gol.

Ci riprova un paio di volte lo stesso De Ceglia, con tiri che però non risultano decisivi, e anche Laudicina, che conclude fuori dal limite.

Al 20’ punizione di Perfetti, qualche metro fuori dall’area, ma il portiere Stefanini interviene di piede per togliere la palla diretta a fil di palo e metterla in angolo.

Per vedere la Pro Juventute in avanti occorre attendere la mezz’ora, quando un disimpegno errato regala una punizione sul lato sinistro dell’area. La palla, battuta tesa, attraversa tutta l’area senza trovare deviazioni.

Al 38’ Todini crossa dalla destra in area, D’Angelo, spalle alla porta, mette giù la palla, si gira e conclude di destro a colpo sicuro, ma Stefanini riesce a respingere. Il gol è rimandato di poco, quando Perfetti riprende la palla sugli sviluppi di un calcio d’angolo e crossa verso la sinistra dell’area: tiro al volo di De Ceglia e palla che si infila in rete, con qualche complicità del portiere, 0-1.

Al 43’ splendida ripartenza della Gerenzanese, con Labonia che va in sovrapposizione su una palla recuperata dalla difesa, corre in avanti sulla sinistra e serve in profondità D’Angelo, pallonetto pennellato, che però esce di pochissimo.

Si va al riposo con un solo gol di vantaggio, troppo poco per quanto visto in campo. Ottima la prestazione di Labonia, per l’occasione impiegato a centrocampo.

Nella ripresa la Pro Juventute migliora un po’ il proprio livello di gioco, anche grazie alle sostituzioni operate, mentre la Gerenzanese si intestardisce a cercare giocate troppo manovrate, senza tentare la conclusione, come avrebbe potuto fare più volte.

Al 21’ Borghi penetra sulla sinistra e lascia partire un tiro che costringe il portiere Curic alla parata in due tempi.

Passato il pericolo, la Gerenzanese si riporta in avanti con maggiore convinzione e al 23’ Perfetti si lancia in una profonda incursione sulla fascia destra, che lo porta a concludere pericolosamente.

Al 25’ è Bosco a prendere palla al limite e a calciare verso la porta, il suo tiro viene contrato e si alza a candela verso l’area, D’Angelo stoppa di petto, si gira saltando il proprio marcatore e questa volta calcia in rete sul secondo palo, con una pregevole esecuzione, 0-2.

I padroni di casa accusano il colpo  e rischiano il tracollo quando non è passato nemmeno un minuto, con una bella combinazione Bosco, D’Angelo, De Ceglia, che però conclude debolmente quando si trova solo in area.

Gol che arriva in ogni caso al 43’, quando De Ceglia calcia dal limite, il portiere Stefanini è sulla traiettoria ma interviene a mani aperte, con la palla che rotola comunque in rete per lo 0-3.

Nei minuti di recupero D’Angelo viene servito sulla destra, salta un avversario, si accentra e serve palla al limite per l’accorrente Todini, che lascia partire un sinistro splendido, che si infila all’incrocio per il quarto gol.

Girone d’andata che si conclude con 10 vittorie, un pareggio e due sconfitte, risultati davvero buoni che posizionano la Gerenzanese ai vertici della classifica.

Ammoniti Calendi, Borghi e Grieco della Pro Juventute, Basilico della Gerenzanese per gioco scorretto.

  • Centro Medico Gerenzano
  • Redic
  • Fusè e Ghirimoldi
  • McDonalds
  • Anfabo
  • Magni & Motta
  • Bicast
  • Fa.Ro. Verniciature
  • Comvitea
  • Rossi Alberto
  • Car Service - Battistini & C.
  • Minumetal
1362561
Oggi
Ieri
408
621

Il tuo IP: 34.204.191.31